Sabato, 16 Gennaio 2016 17:25

Possiamo contribuire a rendere il mondo pulito

Scritto da 

Il riscaldamento globale è un grave problema per il mondo e da parecchio tempo si stanno attuando provvedimenti per migliorare la situazione. Anche Bill Gates insieme ad altri personaggi famosi hanno unito le loro forze per trovare fonti di energia pulita e contrastare il riscaldamento globale. Prima di loro, 180 paesi hanno stilato ,nel 1987 il “protocollo di Kyoto”, un trattato internazionale in materia di surriscaldamento globale e ambiente che prevede energystar logo piccolol’obbligo di ridurre le emissioni di elementi inquinanti in misura non inferiore all’8.65% rispetto all’anno base 1985, entro il periodo 2008-2012.

Nella vita quotidiana, anche noi, potremmo utilizzare semplici comportamenti casalinghi per aiutare a ridurre le emissioni di gas serra.

Infatti, Thomas Dietz della Michigan State University in collaborazione con un team di scienziati hanno calcolato l’effetto di semplici principi casalinghi relativo alle emissioni di CO2. Basandosi sullo stile di vita degli americani, che producono molte più emissioni dell’Europa, hanno calcolato che si possono ridurre del 20% le emissioni annue.

Un ottimo risultato, se contiamo che il Protocollo di Kyoto ha ridotto le emissioni solo del 5.2%.  Se però utilizzassimo questi consigli anche in Europa avremmo riscontri maggiori e ci sarebbero benefici in tutto il resto del mondo.

Ecco i 17 consigli pensati da Dietz per aiutare l’ambiente.

  • Isolamento per la casa: se si utilizzasse un isolamento efficace, si eviterebbero dispersioni di calore e si risparmierebbero 630 chilogrammi di CO2 ogni anno.
  • Condizionatore centralizzato: un condizionatore centralizzato e a basso impatto sarebbe ottimale.
  • Moderare l’utilizzo dell’acqua: chiudere il rubinetto mentre ci si lava i denti o si fa la barba farebbe risparmiare 60 chilogrammi di CO2 all’anno a persona.
  • Utilizzare un boiler efficiente: si risparmia in elettricità e si eludono sprechi.
  • Scegliere elettrodomestici efficienti: se si acquistano elettrodomestici è sempre meglio puntare quelli riportanti il marchio “Energy Star”, che sono quelli con minor spreco di energia.
  • Equipaggiare le auto con pneumatici ecologici a basso coefficiente di attrito: si evitano sprechi di calore creati dalle ruote sull’asfalto.
  • Cambiare appena possibile l’auto con una a basso impatto: le auto moderne o di bassa cilindrata o meglio ibride, riducono le emissioni di CO2.
  • Pulire regolarmente i filtri del condizionatore: cambiandoli o pulendoli regolarmente porterà benefici anche alla salute.
  • Manutenzione del condizionatore: in USA i condizionatori sono utilizzati al loro massimo. Se si curano si evitano grossi sprechi. Spegnerlo per un paio di ore tutti i giorni in estate aiuterebbe a risparmiare molto.
  • Manutenzione dell’auto: pulire costantemente parti dell’automobile come il filtro dell’olio, sostituire regolarmente l’olio, i pneumatici e le parti lubrificate, consentirebbero alla vettura di risparmiare benzina.
  • Scegliere temperature più basse per lavare: una lavatrice a 10 gradi in meno può farti risparmiare il 10% di energia. Se possibile scegliere cicli ecologici di lavaggio e se possibile utilizzare lavatrici o lavastoviglie solo a pieno carico.
  • Abbassare la temperatura dell’acqua: gli scalda-acqua elettrici consumano tantissima energia, abbassandolo si risparmia parecchio.
  • Regolare la temperatura: ridurre gli eccessi di caldo e freddo regolando i termostati in maniera ottimale, si risparmia facendo consumare meno agli impianti.
  • Fare attenzione in casa: spegnere luci inutilizzate, non lasciare elettrodomestici in standby. Anche attendere a mettere in frigo pietanze calde fa risparmiare energia.
  • Evitare le asciugatrici: consumano parecchia energia, sopratutto accoppiata con la lavatrice consumano una quantità incredibile di energia. Stendere il bucato all’aria aperta evita sprechi.
  • Calare la velocità in auto: guidare ad una velocità costante, a circa 90 chilometri orari senza frenare e accelerare di continuo consente di consumare meno con l’auto e ridurre le emissioni.
  • Evitare il sovra utilizzo di auto: spesso giriamo da soli in auto, utilizzando il car sharing e utilizzandola in 4 si creerebbero solo un quarto di emissioni e calerebbero, in egual misura anche i costi.

 prodotti energy star

Francesco Deruvo

Francesco è stato fin da piccolo, appassionato di stranezze, curiosità e misteri. Dopo anni di lavoro come Web Designer decide infine di aprire il proprio sito. Curioso per natura studia e ricerca fatti curiosi e li riporta su Curiosità e Misteri come tali, senza prendere nessuna parte tra scetticismo e complottismo.

Articoli correlati (da tag)