Mercoledì, 21 Giugno 2017 12:09

L’appartamento di Madame de Florian.

Scritto da 

 

Nel 2010 Solange Beaugiron, la nonna di una famiglia francese, viene a mancare. Mentre i figli e i nipoti sistemano le sue cose, si accorgono che la nonna pagava da anni l’affitto di un appartamento a Parigi a Square La Bruyère. La famiglia non aveva idea che la nonna avesse questo appartamento e nessuno ci era mai andato. Si recano a Parigi e si rendono conto che quell’appartamento era rimasto chiuso e intoccato per 68 anni, come una capsula del tempo.

 

Madame de Florian

L’appartamento era appartenuto alla nonna di Solange, Marthe de Florian (nata Mathilde Héloïse Beaugiron), la donna più corteggiata di Parigi nella fine del 1800. Madame de Florian era un attrice e soubrette a le Folie Berger e aveva un grande numero di amanti, tutti ricchi e famosi. Marthe amava collezionare opere d’arte e gioielli, che spesso i suoi amanti le regalavano. Visse nell’appartamento di Parigi insieme ai due figli Henri e Solange, fino al giorno della sua scomparsa, nel 1939. Nell’appartamento rimasero i due figli per qualche anno fino a quando le truppe naziste occuparono Parigi nel 1941. Henri e Solange scapparono chiudendo a chiave il loro appartamento per andarsene senza voltarsi indietro. Nonostante Solange visse la sua vita altrove, continuò a pagare l’appartamento della nonna fino al giorno della sua morte, senza mai tornarci.

Quando i famigliari si recarono all’appartamento insieme ad un ufficiale giudiziario e aprirono la porta, rimasero strabiliati. Sembrò di attraversare un varco temporale e tornare agli anni 40. Tutto era rimasto come il giorno che andarono via da quella casa, in terra alcuni vecchi pupazzi, un comò con spazzole e trucchi. Nell’ingresso si trovavano alcuni quadri lasciati a terra, come se avessero voluto portarli via. Qualcosa li colpì particolarmente, un meraviglioso quadro che ritraeva una donna con un abito in seta rosa. La donna ritratta nel quadro era Madame de Florian e il quadro fu dipinto da Giovanni Boldini (celebre pittore italiano). Finora nessuno era a conoscenza dell’esistenza di questa opera, perché fu realizzata da Boldini come regalo per Marthe. Questa notizia sorprese molti appassionati d’arte. Da alcune lettere trovate nell’appartamento, si scoprì che Giovanni Boldini era uno dei tanti amanti della de Florian.  Insieme a lui anche Paul Deschanel (11esimo presidente di Francia), Gaston Doumergue (13esimo presidente di Francia), Pierre Waldeck-Rosseau (Primo ministro francese), Georges Clemenceau (Primo ministro francese).

La famiglia decise di vendere il quadro mettendolo all’asta per 300.000 euro ma arrivarono a venderlo a 2.100.000 euro.

Nessuno si spiega come mai Solange Beaugiron non sia mai tornata all’appartamento a recuperare tutte quelle opere d’arte o non ne abbia mai parlato con la famiglia. L’appartamento oggi è stato lasciato com'era un tempo ed è diventato un museo accessibile al pubblico.

 

Francesco Deruvo

Francesco è stato fin da piccolo, appassionato di stranezze, curiosità e misteri. Dopo anni di lavoro come Web Designer decide infine di aprire il proprio sito. Curioso per natura studia e ricerca fatti curiosi e li riporta su Curiosità e Misteri come tali, senza prendere nessuna parte tra scetticismo e complottismo.