Martedì, 12 Aprile 2016 00:01

Hyperion, il villaggio ecologico Indiano.

Scritto da 

Chi dice che ecologia e tecnologia non vanno d’accordo? Alcuni architetti francesi dello studio Vincent Callebaut in collaborazione con Amlankusun un agro-ecologista indiano hanno progettato un villaggio eco-tecnologico a impatto zero. Si chiamerà Hyperion e sarà una sorta di resort di lusso e allo stesso tempo una fattoria moderna. Sarà composto da 6 torri di 36 piani ognuna e sorgerà presso Jaypee Sports City, non molto distante da Dehli.

case hyperionQuesto progetto nasce per provare che è possibile unire tecnologia ed edilizia mantenendo però un alto grado di comfort, il tutto nel più completo rispetto dell’ambiente. Infatti secondo gli ideatori del progetto, Hyperion avrà impatto zero su tutto l’ecosistema adiacente. Il complesso Hyperion sarà una enorme fattoria tecnologica, dotata di moltissimi spazi verdi coltivabili, dove si produrranno, secondo i calcoli, circa 20 kg di frutta e verdura per ogni metro quadrato (a chilometri zero per gli abitanti).  

Anche la costruzione della struttura verrà edificata con il massimo rispetto per l’ambiente e sarà realizzata con legno del luogo. Oltre i giardini e gli spazi verdi, Hyperion disporrà di terrazze per colture idroponiche e una serra coperta posizionata sul tetto. Tutto il complesso sarà adornato con fontane e corsi d’acqua. Anche l’utilizzo dell’acqua sarà ecologico, in quanto verrà raccolta durante in grosse cisterne durante i monsoni e filtrata. In questo modo anche durante le stagioni più aride sarà disponibile una riserva di acqua piovana. Ovviamente per la coltivazione non sarà consentito l’utilizzo di fertilizzanti o prodotti chimici, la struttura sosterrà la crescita e riproduzione di insetti che combatteranno i parassiti.

Hyperion punta tutto sull’ecologia, ma i progettisti non si sono dimenticati del comfort quindi ci saranno aree relax e una grande piscina comune per poter usufruire di tranquillità e natura.

 

Francesco Deruvo

Francesco è stato fin da piccolo, appassionato di stranezze, curiosità e misteri. Dopo anni di lavoro come Web Designer decide infine di aprire il proprio sito. Curioso per natura studia e ricerca fatti curiosi e li riporta su Curiosità e Misteri come tali, senza prendere nessuna parte tra scetticismo e complottismo.