Martedì, 21 Novembre 2017 18:00

Informazioni dal futuro o insider trading?

Scritto da 

 

Nel 2002 capitò una vicenda molto particolare che ebbe come protagonista un uomo di nome Andrew Carlssin, conosciuto anche come “Il mago di Wall Street”.

Carlssin cominciò a giocare in borsa partendo con una cifra molto bassa, ovvero 800 dollari.  Dopo una serie di fortunate “scommesse” arrivò a guadagnare 350 milioni di dollari. Quello che rende incredibile questa storia è che Carlssin vinse quella somma in sole 2 settimane.

Ovviamente un guadagno così spropositato in un lasso di tempo così breve, destò non poche attenzioni, soprattutto perché gli investimenti fatti erano tutti considerati di bassa rendita, ma avevano avuto degli incrementi improvvisi e inaspettati. Il mago di Wall Street riusciva sempre ad anticipare qualsiasi mossa di mercato, anche la più inaspettata.

Per questo motivo, l’FBI emanò un mandato di cattura per Andrew Carlssin e lo arrestò con l’accusa di insider trading. Insider trading è un termine utilizzato nel settore, per descrivere chi acquista o vende azioni di aziende di cui conosce informazioni riservate. L’FBI sostiene infatti che non sarebbe stato possibile fare centinaia di investimenti ad alto rischio come quelli, tutti vincenti. Anche la Security and Exchange Commission (Commissione per Titoli e Scambi) sosteneva che i risultati ottenuti da Andrew Carlssin, erano impossibili da raggiungere senza informazioni privilegiate.

Sotto arresto, Andrew Carlssin venne interrogato dall’FBI e dopo ore di pressione, disse una cosa incredibile. L’uomo infatti sosteneva di venire dal futuro e di conoscere l’andamento della borsa. Disse di venire dall’anno 2256 e di aver scelto l’anno 2002 perché era considerato uno dei peggiori anni per il mercato azionario. Il suo obiettivo iniziale era quello di fare solo qualche vincita, ma la vista di così tanti soldi, lo aveva tentato e quindi aveva deciso di continuare.

L’FBI ovviamente non credette a ad una sola parola di quella storia, poteva essere una banale scusa per non dire la verità. Carlssin allora disse loro dove sarebbe stato trovato Osama Bin Laden e altre informazioni sul futuro, come ad esempio come sarebbe stato curato l’Aids. Egli si dichiarò disposto ad aiutare l’FBI divulgando informazioni di fatti non ancora accaduti. L’unica cosa che voleva in cambio era solo riuscire a tornare alla sua macchina del tempo.

L’FBI non dava fiducia a queste affermazioni e cominciò così una serie di ricerche su Andrew Carlssin, ma scoprirono che di quel nome vi erano tracce negli archivi degli Stati Uniti prima del 2002.

andrew carlssin mago di wall street

Francesco Deruvo

Francesco è stato fin da piccolo, appassionato di stranezze, curiosità e misteri. Dopo anni di lavoro come Web Designer decide infine di aprire il proprio sito. Curioso per natura studia e ricerca fatti curiosi e li riporta su Curiosità e Misteri come tali, senza prendere nessuna parte tra scetticismo e complottismo.

Altro in questa categoria: « Il mistero delle sorelle Pollock.

Ultimi articoli

  • 1