Venerdì, 10 Novembre 2017 17:38

Il futuro della terra per Stephen Hawking

Scritto da 

 

Il 5 Novembre 2017, si è tenuto a Pechino il Tencent WE Summit 2017, dove scienziati e ricercatori hanno esposto le loro idee e i loro propositi per il futuro. Quest’anno in esclusiva Stephen Hawking ha tenuto un discorso dove illustrava la sua visione sul futuro del nostro pianeta. Il celebre fisico ha già espresso in passato previsioni terribili sulla terra, ma quest’anno si è concentrato sul problema della sovrappopolazione. Secondo Hawking infatti il sovraffolamento ha come conseguenza l’aumento dei consumi energetici. Questo potrebbe tramutare il nostro pianeta in una “sfera di fuoco”. Hawking però non scoraggia l’aumento della popolazione, ma consiglia piuttosto di colonizzare altri pianeti.

 tencent we summit

Ma diventare una palla infuocata non è l’unico terribile destino pronosticato da Stephen Hawking, che da tempo ci mette in guardia sulla pericolosità dell’Intelligenza Artificiale (AI), che teme possa prendere il sopravvento sulla razza umana. Questo timore infatti lo aveva già espresso in passato e ne aveva parlato durante un'intervista su Wired. Hawking però non è l’unico ad essere preoccupato dei risvolti pericolosi dell’AI, infatti insieme a lui, Bill Gates, Elon Musk e altri 150 scienziati di fama mondiale hanno scritto una lettera aperta per suggerire a chi si occupa di robotica, maggiore attenzione nello sviluppo dell’Intelligenza Artificiale. Oltre a loro anche in Australia, 120 dei principali scienziati e ricercatori in ambito robotico e di Intelligenza Artificiale hanno redatto una lettera aperta, questa volta indirizzata al Primo Ministro australiano Malcom Turnbull chiedendogli proporre alla Conferenza delle Nazioni Unite di limitare o abolire l’utilizzo di armi letali autonome. La stessa cosa è avvenuta in Canada da parte di centinaia di esperti di AI.

Francesco Deruvo

Francesco è stato fin da piccolo, appassionato di stranezze, curiosità e misteri. Dopo anni di lavoro come Web Designer decide infine di aprire il proprio sito. Curioso per natura studia e ricerca fatti curiosi e li riporta su Curiosità e Misteri come tali, senza prendere nessuna parte tra scetticismo e complottismo.

Please enable / Bitte aktiviere JavaScript!
Veuillez activer / Por favor activa el Javascript![ ? ]