Sabato, 09 Gennaio 2016 17:07

Scoperto il corpo sotto le teste Moai

Scritto da 

scavi teste moai corpiL’isola di Pasqua (Chiamata Rapa Nui in lingua nativa) è una piccola isola del Cile che si affaccia nell’Oceano Pacifico. Quello che rende affascinante questo luogo sono i famosi monoliti, conosciuti ai più come le teste dell’isola di Pasqua, il cui nome nativo è Moai. I Moai sono enormi statue monolitiche che si innalzano dal terreno e sono fatte da un unico blocco di tufo (roccia magmatica), probabilmente realizzati utilizzando la cava di tufo che si trova vicino al vulcano Rano Raraku.

corpi teste di pasquaMolti studiosi nel corso della storia hanno provato a svelare i misteri legati alle teste Moai, in che modo siano state create e trasportate, visto la loro imponenza, ma senza risultati. Gli esperti ipotizzano che le statue più grosse (quelle a forma di testa) avevano lo scopo di portare buoni auspici, erano rivolte verso il mare per favorire la pesca. Le altre piccole (che recano il corpo intero) erano puramente decorative.

Ultimamente è stata fatta una scoperta incredibile dal gruppo denominato EISP (Easter Island Statue Project) fondato da Jo Anne Van Tillburg nel 1982. Questi archeologi ricercatori stavano studiando le statue Moai e scavarono per la prima volta intorno alle teste, quando scoprirono che le statue erano in realtà molto più grandi di quanto sembrava. Non sono composte dalla sola testa, ma vi era sepolto tutto il corpo.

Queste gigantesche statue raggiungono le 80 tonnellate di peso e sono alte fino a 10 metri mentre una sola, non ancora completata arriva a misurare 21 metri.

Dopo questa recente scoperta, il mistero dei Moai non fa altro che infittirsi. Essendo questi molto più lunghi di quello che si pensava e sepolti a diversi metri di profondità, crollano molte ipotesi fatte in passato e sorgono nuove domande.

corpo delle teste moai isola di pasqua

Francesco Deruvo

Francesco è stato fin da piccolo, appassionato di stranezze, curiosità e misteri. Dopo anni di lavoro come Web Designer decide infine di aprire il proprio sito. Curioso per natura studia e ricerca fatti curiosi e li riporta su Curiosità e Misteri come tali, senza prendere nessuna parte tra scetticismo e complottismo.