Martedì, 16 Febbraio 2016 17:41

Lettera misteriosa dalla nonna alla nipote.

Scritto da 

Nel 1994 una ragazzina di undici anni del Minnesota di nome Janna Holm ricevette dalla nonna Doroty in punto di morte un foglio pieno di lettere apparentemente distribuite a caso. Nonna Doroty aveva passato giorni scrivendo quel biglietto ma non ha potuto spiegare alla nipote cosa fosse o cosa significasse a causa delle gravi condizioni di salute che le avevano tolto l’uso della parola. Per anni la famiglia ha provato ad interpretare quelle scritte ma senza risultati e nel tempo hanno poi abbandonato ogni tentativo dimenticandosi di quel foglio misterioso.

prima pagina

Nel 2014 il padre di Janna ritrovò quel foglio e glielo diede, questa ricominciò a cercare un significato e pensò cosi di chiedere consigli su internet. Trovato il sito Ask Metafilter, si iscrisse e postò le foto del misterioso foglio che le diede la nonna spiegando l’accaduto.

Dopo solo 14 minuti arrivò il messaggio di un utente che aveva trovato una soluzione all’enigma. Il messaggio di nonna Dorothy codificato conteneva preghiere prese dalla Bibbia di Re Giacomo. La nonna infatti era molto religiosa ed era stata cresciuta da una famiglia Luterana.

L’utente aveva notato per caso nella frase “TYAGFPFG,TYAGFLTMPAAT,TYAGFE,A-TYAGFE,AAA”  la tripla A finale e la aveva associata subito a “Amen, Amen, Amen” e di conseguenza ha decodificato anche TYAGFE in Thank you Almighty God For Everything. Così capì che si trattava di una preghiera e trovò riscontro nella Bibbia di Re Giacomo, scaricò il file e dal testo tenne solo le iniziali delle parole e cosi capì grossa parte del messaggio.

 

La traduzione parziale della prima facciata del foglio corrisponde a:

Please dear God NHBOBVPNSNHANAOENCNANHPNCPND,

NUOCPNNPNAPNMSMDKBMLPOWP, NAP.

NEENTGBTMLSHHSSSTMALHFFTMOFPANSTP,

NIOOIPNTPNROANTRSANTOTTAPOD,

Please let us all (or always) DONNOANPBOOLL,

Please keep us all safe and sound in mind and body, praise and glory Amen.

Please MOM T and V, M and J AMMSSSLLABAPMUTTCTCCATFGSHHILANRNPHTAOLP.

Please see that we are all happy and safe in our lives and in our work,

Please see that we all LOJTHTPATP,

Please see that we all GAOKWOCWAS and please see that we ADVGWAIIRARBOSAO,

Please see that we all HPPAAETWW,

Please see that we all HTPMAESTCWE.

Please see that all of us COOTI One Who hears all my prayers and please see that the pain does not hurt anymore,

Please see that we are all happy and safe, praise and glory Amen,

Please see that we are all in excellent health and please see that we are reunited in Heaven.

Please see that trouble, pain and injury (or illness) do not befall T, V, J, E, or any of us, praise and glory Amen.

Please see that those of us who worship the Lord with those of us whose suffering lingers will dwell safely with God our Blessed Savior,

Please see that we are HSAHVASASBTATWARHSFAOT,

Please see that we all have bodily perfection in the next realm, see that none of the rest of us have to bear painful memories

Please see that VCADAFLAFESJMPLGBGBMBA the rest of us RSSASFOHP.

Please see that WAGAVWWOA, praise and glory Amen.

Please see that everyone is free from all wants/worries and unhappiness.

 

Thank you Almighty God for protection from grief.

Thank you Almighty God for listening to my prayers and answering them.

Thank you Almighty God for everything, Amen.

Thank you Almighty God for everything, Amen Amen Amen

 pagina retro

Nella parte posteriore si trova scritto due volte la scritta OFWAIHHBTNTKCTWBDOEAIIIHFUTDODBAFUOT che significa “Our father, who art in heaven”, (ovvero “Padre nostro che sei nei cieli”).

Il mistero di una vita, risolto in pochi minuti. Anche se il messaggio ancora oggi non è stato tradotto del tutto, la famiglia di Dorothy almeno ora sa cosa la nonna voleva comunicare con quel biglietto. D’altra parte gli utenti di Ask Metafilter hanno ringraziato Janna per l’ardua sfida che aveva proposto e per l’impegno e la fiducia chiesta loro per risolvere l’enigma che da una vita era rimasto irrisolto. Sul sito, il messaggio aspetta ancora di essere completato, se avete qualche idea provate a lasciare un commento!

 

Francesco Deruvo

Francesco è stato fin da piccolo, appassionato di stranezze, curiosità e misteri. Dopo anni di lavoro come Web Designer decide infine di aprire il proprio sito. Curioso per natura studia e ricerca fatti curiosi e li riporta su Curiosità e Misteri come tali, senza prendere nessuna parte tra scetticismo e complottismo.