Giovedì, 24 Marzo 2016 19:14

Le innumerevoli morti di Sean Bean.

Scritto da 

Il celebre attore Sean Bean, conosciuto per aver interpretato personaggi importanti in molti film di successo come “Boromir” in “Il Signore degli Anelli”, o “Lord Stark” in “Il Trono di Spade”, ora sta diventando famoso sul web come lo sean bean morti filmSpoiler vivente”. Questo perché fino a poco fa, ogni personaggio interpretato da Sean Bean, inevitabilmente, prima o poi moriva. Infatti Bean è stato “vittima” di innumerevoli meme o scherzi sui social network al punto che qualcuno ha messo in moto la campagna Don’t Kill Sean Bean (#DontKillSeanBean) per salvare l’attore dalle innumerevoli morti sul set. Bean stesso si è simpaticamente unito alla campagna.

La celebre rivista FHM ha pubblicato un infografica che mostra diverse morti dell’attore Sean Bean nei suoi film, guardandola sarete d’accordo che sono troppe! Recentemente Sean Bean è stato protagonista di una nuova serie televisiva intitolata Legends, molti fans della campagna Don’t Kill Sean Bean al Comic-Con di San Diego (California) si sono mossi contro i produttori per non farlo morire anche in questa serie.

 

Ecco l’elenco delle morti di Sean Bean.

 

Caravaggio (1986)

Sean Bean interpreta Ranuccio, personaggio implicato in un triangolo amoroso tra Caravaggio e Lena. Ranuccio viene poi ucciso per impudenza. Il personaggio di Bean muore con la gola tagliata.

 

War Requiem (1989)

L’ultimo film interpretato da Lawrence Olivier. Sean Bean interpreta un Soldato Tedesco, che in una scena di battaglia, viene pugnalato dal coltello di una baionetta.

 

The Field (1990)

In questo film, Sean Bean interpreta un semplice contadino irlandese, a dispetto delle solite parti da spia o soldato.  La sua morte in questo film è la più insolita siccome muore cadendo da un dirupo, spinto da una mandria di bovini impazzita.

 

Clarissa (1991)

Sean Bean interpreta il protagonista di questa serie televisiva britannica, Robert Lovelace. Muore colpito da una spada in un duello eroico.

 

Patriot Games (1992)

Questo è stato il film che ha reso noto Sean Bean grazie al ruolo affiancato a Harrison Ford. Ovviamente lui era il cattivo del film, quindi non c’era dubbio che finisse il film tutto di un pezzo. In una scazzottata con Ford su una barca, cade di schiena su delle lame appuntite.

 

Rossella (1994)

Un altra miniserie dove Bean interpreta un personaggio dubbio, Richard Fenton, che cerca di abusare di Rossella e confessa di aver ucciso il cugino. Dopo la scena violenta, Rossella si risveglia trovando il corpo di Fenton (Bean) morto con un pugnale infilato nel petto.

 

Goldeneye (1995)

In Goldeneye Bean interpretava l’agente 006 Alec Trevelyan. L’agente inscena la sua morte all’inizio del film per poi rivelarsi a James Bond (Pierce Brosnan). Dopo una scazzottata, precipita per oltre 10 metri di altezza e come se non bastasse viene schiacciato da una colonna metallica durante l’esplosione della struttura sulla quale si trovava. Potremmo dire che in questo film Bean è morto due volte.

 

Airborne (1998)

Un bel film d’azione dove Sean Bean, tanto per cambiare, fa la parte del cattivo. Essendo un criminale che spacciava armi al mercato nero, muore con una pallottola nel petto.

 

Essex Boys (2000)

Bean interpreta Locke, uno spietato boss della droga. Mentre si trovava in auto in attesa di concludere un grosso affare, viene freddato con un colpo di fucile.

 

Il Signore degli Anelli: La Compagnia dell’Anello (2001)

Sean Bean stesso, ha dichiarato che quella di Boromir è la sua scena di morte preferita. E’ infatti difficile non essere d’accordo. Una scena memorabile dove Boromir muore coraggiosamente, difendendo i suoi compagni e lottando fino all’ultimo briciolo di vita, crivellato di frecce in tutto il corpo.

 

Don’t Say a Word. (2001)

Tanto per cambiare anche in questo film, Bean fa la parte del criminale; Patrick Koster, boss di una banda di ladri alle prese con un costosissimo rubino. Tutti cercano di impossessarsene, ma alla fine Patrick, metre cerca di uccidere un poliziotto e un compagno, viene sepolto vivo insieme alla refurtiva.

 

Equilibrium (2002)

In un ipotetico futuro di perfetto equilibrio, le emozioni umane sono illegali e punibili con la morte. Infatti Errol Partridge interpretato da Sean Bean, nascondeva un libro di poesie. Denunciato da un amico, Christian Bale, che interpretava un Cleric (una sorta di polizia delle emozioni) lo uccide sparandogli un colpo in fronte. Nelle commovente scena, Bean, con una pistola puntata in fronte, si lascia sparare continuando a leggere il libro di poesie.

 

Enrico VIII (2003)

In questo film per la televisione in due parti, le morti di Bean prendono una piega storica. Qui l’attore interpreta Robert Aske, leader dei ribelli e nemico della Corona. In questo caso Bean viene appeso pubblicamente con delle catene.

 

The Island (2005)

Un adrenalinico film di Micheal Bay basato sulla clonazione. Bean interpreta il Dr. Merrick, uno scienziato intento a clonare delle celebrità. In mancanza di alcuni organi, il Dr. Merrick uccide uno dei suoi cloni per ottenerli. Bean lotta contro un suo clone, che gli avvolge una corda al collo e in quel momento a causa di un esplosione cadono e rimangono impiccati entrambi. Doppia morte anche in questo film, morte non meritata se pensiamo che il suo scopo era quello di creare cloni di Scarlett Johansson.

 

The Hitcher (2007)

Nel remake del 2007 del celebre film del ‘86, Bean interpreta uno psicopatico che insegue una coppia in vacanza. Dopo ore di terrore e diverse morti, Grace Andrews (Sophia Bush), ormai al suo limite recupera un fucile a canna mozza, spara un paio di colpi per fermarlo e infine uno in fronte per finirlo.

 

Far North (2007)

Una delle storie d’amore più toccanti e devastanti sul curriculum di Sean Bean. Una storia di amori, gelosie e perdite dove Loki (Bean) muore per volere di Saiva, lasciato a congelare nudo in mezzo alla Tundra Artica.

 

sean bean dont killOutlaw (2007)

Il paracadutista Danny Bryant (Sean Bean) torna dalla guerra solo per ritrovarsi tradito dalla moglie. Successivamente incontra Simone Hillier (Sean Harris) con la quale forma una squadra di vigilantes fuorilegge, chiamata “Outlaws”. Qui Bean muore in uno scontro a fuoco con la polzia.

 

Ca$h (2010)

Mezza morte per Sean Bean che interpreta due fratelli gemelli, Pyke Kubic e Reese Kubic. Mentre Reese è in prigione, il fratello Pyke viene ucciso dopo una rapina. Alla fine del film, Reese esce di prigione intento a scoprire chi ha ucciso il fratello.

 

Black Death (2010)

Ennemiso film medioevale per Sean Bean che interpreta Ulrich, un cavaliere. Sicuramente questa è una delle morti più violenti. Infatti finora Bean era sempre morto con il corpo tutto intero e probabilmente voleva una svolta. Infatti qui Urlich viene legato per entrambe le braccia a due cavalli che ovviamente vengono fatti correre in due direzioni opposte. Bean viene cosi squartato in due.

 

Death Race 2 (2010)

Remake dell’omonimo film del 1975, Death Race è un film dove dei criminali, si sfidano i gare automobilistiche mortali per ottenere la libertà. Bean veste i panni di un boss spietato che mette una taglia sulla testa di un corridore, che è un potenziale testimone ostile. Bean viene poi giustiziato nella sua villa e cade nella piscina dopo aver ricevuto un colpo di pistola nel petto.

 

Age of Heroes (2011)

Un altro film di guerra per Sean Bean, che in una battaglia contro i tedeschi il Maggiore Jones (Bean) realizza che i nemici sono troppi. Ordina ai suoi uomini di mettersi in salvo, mentre lui e Steinar rimangono a coprirli. Steinar rimane ucciso da un proiettile subito dopo, i tedeschi avanzano e del Maggiore Jones non si vede più nulla. Trattandosi di Sean Bean è sicuramente morto.

 

Il Trono di Spade (2011)

Inizialmente quando Sean Bean è stato scritturato come attore principale del cast in “Il Trono di Spade” (The Game of Thrones), è stata una svolta inattesa. Ma chi aveva letto i libri di George R. R. Martin, sapeva già come sarebbe andata a finire. L’ennesima morte di Bean. Anche in questo caso l’attore interpretava un personaggio importante, Lord Stark, ritenuto da molti il protagonista fino all’inattesa morte alla fine della prima stagione, anche qui perdendo una parte del suo corpo, la testa.

Ultimi Update.

Ad oggi Sean Bean ha concluso la prima serie di Legends incastrato, ricercato, ma ancora in vita ed è la sua parte nel film Pixel che si è conclusa con l’attore tutto intatto. Che si sia spezzata la catena di morti?

 

Francesco Deruvo

Francesco è stato fin da piccolo, appassionato di stranezze, curiosità e misteri. Dopo anni di lavoro come Web Designer decide infine di aprire il proprio sito. Curioso per natura studia e ricerca fatti curiosi e li riporta su Curiosità e Misteri come tali, senza prendere nessuna parte tra scetticismo e complottismo.

Video